L'ULTIMA SPIAGGIA. POLA FRA LA STRAGE DI VERGAROLLA E L'ESODO

L’ultima spiaggia
Il documentario del regista Alessandro Quadretti L’ultima spiaggia. Pola fra la strage di Vergarolla e l’esodo, prodotto da Officinemedia in collaborazione con il Libero Comune di Pola in Esilio (principale finanziatore), verrà proiettato: lunedì 8 febbraio alle ore 9 al Liceo Scientifico di Forlì (per gli studenti); martedì 9 febbraio alle 17 nella Sala “Nullo Baldini” di Ravenna; il 9 febbraio alle 20.45 nella Sala “San Luigi” di Forlì (prima nazionale); mercoledì 10 febbraio alle 10 nell’Aula Magna del Polo Scolastico di Sassuolo (Modena) per le scuole; il 10 febbraio alle 18 al Centro “Trevi” di Bolzano; giovedì 11 febbraio alle 17.30 nella Sala Punto di informazione turistica di Meldola (FC); venerdì 12 febbraio alle 16.30 presso l’Associazione delle Comunità Istriane in Via Belpoggio 29/1 a Trieste, in collaborazione con il Libero Comune di Pola in Esilio e l’ANVGD; sabato 13 febbraio alle 10 nel Salone Comunale di Faenza (RA) per le scuole; martedì 16 febbraio alle 21 al Cinema Moderno di Castel Bolognese (RA); sabato 27 febbraio alle 16 al Centro Culturale “Candiani” di Mestre.
Sabato 6 febbraio alle ore 0.30 sarà trasmessa nell’ambito della rubrica di Rai 2 TG2 Storie un’intervista ad Alessandro Quadretti, che verrà ripresa in forma ridotta mercoledì 10 febbraio nel Tg2 delle 20.30. Lunedì 8 febbraio alle 23.50, nell’ambito della programma di Rete 4 Terra!, andrà in onda un estratto di 50 minuti del documentario.

«Il Libero Comune di Pola in Esilio – afferma il sindaco Tullio Canevari – è felice per la realizzazione del documentario L’ultima spiaggia, atteso per lungo tempo e per il quale ha dato il suo contributo di stimolo, di proposte e di sostegno. Tra i polesani vi è ancora chi ha sofferto personalmente lo strazio della morte dei familiari più stretti; vi è ancora chi in quegli attimi era presente sul luogo della carneficina ed è ancora non contestabile testimone, al quale il documentario ha dato voce. Pur nella tristezza del ricordo, ci conforta la convinzione che molti italiani, ignari di quell’episodio tragico che ha coinvolto altri italiani, trarranno da questa documentazione la consapevolezza dei crimini perpetrati dai titoisti».
  • Notizie Importanti

     

    5 x 1000  90068810325

     

    ARCHIVIO STORICO ARENA DI POLA

    TUTTI GLI ARTICOLI
    DAL 1948 AL 2009

    www.arenadipola.com

      RECAPITI 
    "Associazione Italiani di Pola e Istria-Libero Comune di Pola in Esilio" AIPI-LCPE

    - informatico:
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    cellulare +39 388 8580593.

    - postale:
    c/o Tipografia Art Group S.r.l.
    via Malaspina 1
    34147 TRIESTE

    ***
    Quota associativa annuale, che dà diritto a ricevere L'ARENA DI POLA, euro 35,00 a mezzo bonifico bancario intestato a:
    Associazione Italiani di Pola e Istria-Libero Comune di Pola in Esilio (AIPI-LCPE)
    IBAN dell’UniCredit Agenzia Milano P.zle Loreto
    IT 51 I 02008 01622000010056393
    BIC UNCRITM1222.

    oppure 

    C/C/P 38407722 intestato a "il Periodico L'Arena di Pola"

     ***

    Siamo anche su Facebook. Associazione Italiani di Pola e Istria - Libero Comune di Pola in Esilio
    Diventiamo amici.

    ***

    Dalle elezioni dell' 11 giugno 2017

     Sindaco/Presidente:
    Tito Sidari
    Vice: Maria Rita Cosliani
    Direttore dell'Arena di Pola: Viviana Facchinetti

     (l'organigramma completo nella sezione
    Chi siamo")