FINANZIAMENTI: RIMANIAMO IN ATTESA


Avevamo sperato che fosse la volta buona. Che la nomina, venerdì 8 luglio, della dr.ssa Luisa Villotta a nuova funzionaria delegata per la legge 72/2001 (e successive modifiche) e il suo rientro dalle ferie lunedì 25 luglio prefigurassero il versamento entro agosto dei saldi dei contributi per i progetti 2012 (in alcuni casi perfino 2009, 2010 e 2011) alle 19 associazioni degli esuli in attesa. Sembrava ormai solo questione di poche settimane, perché lo scorso marzo il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAE) aveva trasmesso al Ministero dell’Economia e delle Finanze la richiesta di re-iscrizione a bilancio dei fondi 2009, 2010, 2011 e 2012 (poco meno di un milione e mezzo di euro in tutto). Soldi già allocati presso il MAE che pareva dovessero arrivare ai creditori prima di Ferragosto.
Ma nel frattempo sono spuntati due inattesi passaggi burocratici: prima la Corte dei Conti, che per fortuna ha dato il proprio parere favorevole già il 12 agosto; poi un funzionario del MAE, incaricato di firmare i mandati di pagamento. Il 22 agosto questi è tornato dalle ferie ed ora attendiamo che a giorni dia il via libera definitivo all’erogazione almeno dei saldi per i progetti 2012 consuntivati dal Libero Comune di Pola in Esilio nel dicembre 2015, se non anche per quelli consuntivati nel marzo 2016.
Intanto le associazioni della diaspora istriano-fiumano-dalmata hanno consegnato entro giovedì 11 agosto nella sede di FederEsuli a Trieste i rispettivi progetti 2013, con tutta la relativa documentazione, sempre ai sensi della legge 72/2001 e successive modifiche. Il prossimo 5 settembre dovrebbe riunirsi la competente Commissione tecnico-scientifica per cominciare a valutarli. Solo in seguito sapremo quando dovrebbe avvenire il versamento degli anticipi.
Dal canto suo la Regione Friuli Venezia Giulia sta esaminando le domande di contributo avanzate dalle associazioni degli esuli per le proprie attività del 2016 in base al nuovo regolamento. Pure in tal caso attendiamo di conoscere quando avrà luogo la corresponsione dei relativi anticipi.
Visto che da Roma non ci è ancora arrivato nulla, anche questo numero di settembre può venire stampato tempestivamente, sebbene sempre a 12 pagine tutte in bianco e nero onde ridurre i costi, solo grazie alla generosità dei tanti lettori che, malgrado il periodo estivo, hanno risposto al nostro appello inviando (vedi pagina 11) elargizioni, offerte per i libri, necrologi o rinunce al recapito del cartaceo in favore del pdf, e grazie alla pazienza della tipografia Art Group, che attende dall’LCPE ancora il saldo del quadrimestre maggio-agosto e il pagamento del quadrimestre settembre-dicembre. A tutti costoro che hanno deciso di far continuare a vivere “L’Arena di Pola” va ancora una volta tutta la nostra più sincera gratitudine. Fra i benemeriti annoveriamo altresì i contribuenti che hanno scelto di destinare il 5 per mille della dichiarazione dei redditi 2016 all’LCPE, sebbene la corresponsione di tali fondi da parte dell’erario dovrebbe aver luogo appena fra due anni.
Giunti a questo punto non osiamo più chiederlo, ma se qualche persona di buon cuore, non fidandosi dei tempi dell’italica burocrazia, per sicurezza volesse offrire una ulteriore “erogazione liberale” al Libero Comune di Pola in Esilio, editore de “L’Arena di Pola”, gliene saremmo immensamente grati, vista questa aggrovigliata e un po’ kafkiana situazione in cui ci troviamo nostro malgrado.
Ricordiamo che le “erogazioni liberali” potranno essere detratte dalle tasse allegando il bollettino di conto corrente postale o la ricevuta del bonifico bancario.
Conto corrente postale: 38 40 77 22
intestato a “L’Arena di Pola”
Conto corrente bancario: codice IBAN
IT 10 I 02008 12105 0000 10056 393
presso UniCredit – Agenzia Padova Moro
intestato al “Libero Comune di Pola in Esilio”
  •                   Logo AIPI LCPE

    Notizie Importanti

    ANTICO STATUTO COMUNE DI POLA  Click QUI

    Legenda contenuti ANTICO STATUTO DI POLA Click QUI

     

    RASSEGNA DI FOTO E FILMATI    Click QUI

     

    per devolvere il 5%o a AIPI-LCPE   Codice Fiscale 90068810325

     

    ARCHIVIO STORICO DE L' ARENA DI POLA

    TUTTI GLI ARTICOLI Click QUI
    DAL 1948 AL 2009 

    vai su: www.arenadipola.com

     INFORMAZIONI E RECAPITI 
    "ASSOCIAZIONE ITALINI DI POLA E ISTRIA_LIBERO COMUNE DI POLA IN ESILIO"  Acronimo AIPI-LCPE
    mail per informazioni e cellulare:
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.                +39 388 8580593.

    recapito postale:
    c/o Tipografia Art Group S.r.l.
    via Malaspina 1
    34147 TRIESTE

    ***
    Costo Quota Associativa annuale, con invio del periodico L'ARENA DI POLA, euro 35,00 a mezzo bonifico bancario intestato a:
    Associazione Italiani di Pola e Istria-Libero Comune di Pola in Esilio (AIPI-LCPE)
    IBAN dell’UniCredit Agenzia Milano P.zle Loreto
    IT 51 I 02008 01622000010056393
    BIC UNCRITM1222.

    oppure 

    C/C/P 38407722 intestato a                "il Periodico L'Arena di Pola"

     ***

    Siamo anche su Facebook. Associazione Italiani di Pola e Istria - Libero Comune di Pola in Esilio
    Diventiamo amici.

    ***

    ELEZIONI dell' 11 giugno 2017

    Sindaco/Presidente:
    Tito Sidari
    Vice: Maria Rita Cosliani
    Direttore dell'Arena di Pola: Viviana Facchinetti

     (l'organigramma completo nella sezione
    Chi siamo")