Il DVD “La cisterna” presentato a Roma

Dopo la messa in onda del nostro documentario “La cisterna” sulla rete regionale Rai del Friuli Venezia Giulia e la notizia della sua uscita su alcuni quotidiani cresce l’interesse nei suoi confronti e richieste per poterne disporre sono già pervenute alla Redazione. Ultimamente il DVD è stato presentato a Roma, al Villaggio Giuliano- Dalmato, su invito di Aldo Clemente, già Segretario generale dell’Opera per l’Assistenza ai Profughi Giuliani e Dalmati, che ha inteso presentarlo, oltre che agli esuli, ai rappresentanti delle comunità “foreste” presenti a Roma.

Buono l’afflusso di pubblico che ha altamente apprezzato la proiezione del nostro documentario. Nell’occasione sono state formulate anche prospettive per futuri interventi ed iniziative. Il 23 giugno alle 17.30 il DVD, già presentato in passato presso la sede dell’Unione degli Istriani, lo sarà anche presso la sede dell’Associazione delle Comunità Istriane in via Belpoggio 29/1 a Trieste. Lo scorso 21 aprile, intanto, il Libero Comune di Pola in Esilio ha inviato ufficialmente copia del DVD al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca Scientifica.

Come noto, l’audiovisivo, concepito dal nostro direttore Silvio Mazzaroli, è stato realizzato dal regista Dorino Minigutti e prodotto da Immaginaria in collaborazione con lo stesso Libero Comune grazie al contributo del Fondo Regionale per l’Audiovisivo del Friuli Venezia Giulia. È suddiviso in tre parti: un documentario su Foibe ed Esodo, interviste ad alcuni istriani “rimasti” e un’ampia sintesi dello spettacolo teatrale “La cisterna - Istria terra amata”. La confezione contiene anche un opuscolo che traccia una sintesi delle vicende istriane dalla preistoria fino ad oggi. Di seguito pubblichiamo la lettera di presentazione del DVD e dell’opuscolo nella quale la nostra associazione auspica che il Ministero voglia segnalare ai Provveditorati regionali tale opera affinché possa avere diffusione nelle scuole, specie superiori, per le quali del resto è stata specificamente pensata. Il nostro Comune in Esilio, fondato nel 1967 a perenne memoria della grande tragedia giuliana e più specificamente di Pola e delle sue Vittime, tra i propri fini istituzionali prioritari annovera la tutela della cultura istriana con una serie di iniziative a carattere multimediale, nel cui ambito trovano spazio significativo quelle rivolte al mondo della scuola.

Ciò si colloca in sintonia con la Legge 30 aprile 2004 istitutiva del “Giorno del Ricordo” (approvata dal Parlamento italiano con voto quasi unanime) e con le più recenti intese tra gli Organi competenti di codesto Ministero e le Organizzazioni degli Esuli, culminate nel Convegno del 23 febbraio scorso, rivolte a promuovere una più diffusa conoscenza giovanile del grande dramma occorso nella Venezia Giulia ed in Istria fra il 1943 ed il 1947. In questa ottica, il Comune di Pola in Esilio ha realizzato, oltre ad una cospicua serie di iniziative a mezzo stampa, uno spettacolo teatrale (“La Cisterna - Istria terra amata”) che è stato presentato con successo di critica e di pubblico in molte sedi ed intende testimoniare dal vivo la tragedia di una famiglia istriana travolta dalla guerra e dalle sue nefaste conseguenze. Stante l’interesse suscitato dalle rappresentazioni, l’opera è stata utilizzata, in forma ridotta e come “filo conduttore”, per la realizzazione del DVD che si acclude alla presente e che trova completamento in un agile libretto di sintesi storica dalle origini ai nostri giorni, ad uso precipuo degli studenti e del corpo insegnante.

Il nostro Comune è onorato di presentare a codesto Ministero l’acclusa copia dell’audiovisivo, che contiene utili integrazioni tratte da documentari d’epoca e soprattutto da testimonianze dirette degli Esuli (in specie di Rovigno e di Pola, che venne abbandonata da oltre nove decimi della popolazione residente) ma anche di coloro che non ebbero la possibilità di esodare e diedero origine ad una piccola minoranza di espressione italiana, in un contesto quasi totalmente croato. Nel restare a disposizione per ogni ulteriore supporto informativo che dovesse rendersi necessario, si chiede di valutare la congruità dell’iniziativa dal punto di vista della distribuzione scolastica, in particolare nelle classi degli Istituti superiori, e della conseguente segnalazione ministeriale agli Organi regionali preposti, per il seguito di competenza, ed ai quali sarà cura del nostro Comune inviare copie del DVD nel numero richiesto. Ringraziando per l’attenzione ed auspicando un positivo seguito dell’iniziativa in un quadro di feconde collaborazioni, si rimane in attesa di cortese riscontro, con distinti saluti.

  •                   Logo AIPI LCPE

    Notizie Importanti

    ANTICO STATUTO COMUNE DI POLA  Click QUI

    Legenda contenuti ANTICO STATUTO DI POLA Click QUI

     

    RASSEGNA DI FOTO E FILMATI    Click QUI

     

    per devolvere il 5%o a AIPI-LCPE   Codice Fiscale 90068810325

     

    ARCHIVIO STORICO DE L' ARENA DI POLA

    TUTTI GLI ARTICOLI Click QUI
    DAL 1948 AL 2009 

    vai su: www.arenadipola.com

     INFORMAZIONI E RECAPITI 
    "ASSOCIAZIONE ITALINI DI POLA E ISTRIA_LIBERO COMUNE DI POLA IN ESILIO"  Acronimo AIPI-LCPE
    mail per informazioni e cellulare:
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.                +39 388 8580593.

    recapito postale:
    c/o Tipografia Art Group S.r.l.
    via Malaspina 1
    34147 TRIESTE

    ***
    Costo Quota Associativa annuale, con invio del periodico L'ARENA DI POLA, euro 35,00 a mezzo bonifico bancario intestato a:
    Associazione Italiani di Pola e Istria-Libero Comune di Pola in Esilio (AIPI-LCPE)
    IBAN dell’UniCredit Agenzia Milano P.zle Loreto
    IT 51 I 02008 01622000010056393
    BIC UNCRITM1222.

    oppure 

    C/C/P 38407722 intestato a                "il Periodico L'Arena di Pola"

     ***

    Siamo anche su Facebook. Associazione Italiani di Pola e Istria - Libero Comune di Pola in Esilio
    Diventiamo amici.

    ***

    ELEZIONI dell' 11 giugno 2017

    Sindaco/Presidente:
    Tito Sidari
    Vice: Maria Rita Cosliani
    Direttore dell'Arena di Pola: Viviana Facchinetti

     (l'organigramma completo nella sezione
    Chi siamo")