Il prof. Argeo Benco ha inviato una lettera a tutti gli uffici scolastici provinciali d'Italia

Il prof. Argeo Benco, sindaco del Libero Comune di Pola in Esilio, ha inviato una lettera a tutti gli uffici scolastici provinciali d’Italia per presentare il DVD La cisterna, 1943-1954 l’esodo degli italiani d’Istria attraverso le parole dei suoi testimoni, con l’allegata sintesi della storia dell’Istria dalle origini a oggi, e la tesina della studentessa Erica Cortese L’Esodo dimenticato – La guerra è la lezione della storia che i popoli non ricordano mai abbastanza quali utili ausili didattici a beneficio di insegnanti e studenti messi a disposizione dal nostro sodalizio nell’ambito delle iniziative previste dalla legge 92/2004 per il “Giorno del Ricordo”. Tale missiva, che riproduciamo qui sotto, fa seguito alle decisioni prese dal gruppo di lavoro tra Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca scientifica (MIUR) e Associazioni degli Esuli, e in particolare alla circolare inviata lo scorso 2 dicembre dal dirigente ministeriale Antonio Lo Bello.

 

  


L’istituzione del “Giorno del Ricordo” (L. n. 92 del 30 marzo 2004) ha portato alla riscoperta della pagina, a lungo relegata nell’oblio, di storia patria che riguarda «le foibe, l’esodo e le più complesse vicende del confine orientale» che, al termine del Secondo conflitto mondiale, hanno visto pesantemente coinvolte le genti della Venezia Giulia e della Dalmazia. La legge prevede, altresì, che sia data vita ad «iniziative per diffondere la conoscenza dei suddetti tragici eventi presso i giovani delle scuole di ogni ordine e grado», promuovendo «la realizzazione di studi, convegni, incontri e dibattiti» che favoriscano la valorizzazione del patrimonio culturale, storico, letterario ed artistico degli Italiani dell’Istria, di Fiume e delle coste dalmate.

Quanto precede è stato sottolineato e riproposto all’attenzione di tutti i Dirigenti degli Ordinamenti Scolastici Regionali con la circolare a cui si fa riferimento che, in calce, indica tra l’altro chiaramente le Associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati che, presenti con il MIUR nel gruppo di lavoro istituito al preciso fine di stimolare concrete iniziative nel senso sopra indicato, sono deputate a collaborare con gli Istituti scolastici di ogni ordine e grado per la presentazione, l’approfondimento ed il dibattito sui temi in questione.

Il “Libero Comune di Pola in Esilio”, da oltre cinquant’anni impegnato nella diffusione di dette tematiche e membro attivo del suddetto gruppo di lavoro, ha recentemente realizzato un DVD documentario, intitolato La cisterna, 1943-1954 l’esodo degli italiani d’Istria attraverso le parole dei suoi testimoni, che ben si presta come ausilio didattico per introdurre l’argomento e stimolare il dibattito presso le giovani generazioni, corredato da un Guida per la sua presentazione. Il DVD e la Guida sono stati presentati al MIUR che ne ha apprezzato il contenuto. Inoltre, ha da ultimo pubblicato la tesi elaborata nel corso dell’anno scolastico 2009-2010 dalla studentessa Erica Cortese, frequentatrice della classe V del Liceo Scientifico Statale “L. Lanfranconi” di Genova, dal titolo: L’Esodo dimenticato – La guerra è la lezione della storia che i popoli non ricordano mai abbastanza, che proprio perché scritto da una studentessa, in maniera semplice, pacata e, soprattutto, documentata, risulta particolarmente idoneo alla lettura da parte dei giovani ed a costituire base conoscitiva per lo sviluppo di temi di storia, conformi alla traccia proposta agli esami di maturità dell’ultimo anno scolastico, da parte degli studenti.

Il “Libero Comune di Pola in Esilio”, nella convinzione che le sue più recenti realizzazioni possano effettivamente rappresentare un efficace ausilio didattico per la conoscenza di una pagina di storia patria e per la diffusione di quello che è stato un sofferto vissuto delle genti che rappresenta, si pregia di sottoporre alla cortese attenzione delle SV quanto da esso prodotto e si dichiara disponibile a fornire il predetto materiale agli Istituti scolastici che ne faranno richiesta e ad inviare, su invito non oneroso, un suo rappresentante per curarne la presentazione e per partecipare al successivo dibattito.Quanto precede, con la preghiera di volerne rendere partecipi gli Istituti scolastici dipendenti.Ringraziando per la cortese attenzione e formulando i migliori auguri per lo sviluppo del presente anno scolastico, si porgono distinti saluti e si rimane in attesa di riscontro. 

Il Sindaco

      Prof. Argeo BENCO

Trieste, li 10 gennaio 2011

  •                   Logo AIPI LCPE

    Notizie Importanti

    RASSEGNA DI FOTO E FILMATI     Click QUI

     

    per devolvere il 5%o a AIPI-LCPE   Codice Fiscale 90068810325

     

    ARCHIVIO STORICO DE L' ARENA DI POLA

    TUTTI GLI ARTICOLI
    DAL 1948 AL 2009 

    vai su: www.arenadipola.com

     INFORMAZIONI E RECAPITI 
    "ASSOCIAZIONE ITALINI DI POLA E ISTRIA_LIBERO COMUNE DI POLA IN ESILIO"  Acronimo AIPI-LCPE
    mail per informazioni e cellulare:
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.                +39 388 8580593.

    recapito postale:
    c/o Tipografia Art Group S.r.l.
    via Malaspina 1
    34147 TRIESTE

    ***
    Costo Quota Associativa annuale, con invio del periodico L'ARENA DI POLA, euro 35,00 a mezzo bonifico bancario intestato a:
    Associazione Italiani di Pola e Istria-Libero Comune di Pola in Esilio (AIPI-LCPE)
    IBAN dell’UniCredit Agenzia Milano P.zle Loreto
    IT 51 I 02008 01622000010056393
    BIC UNCRITM1222.

    oppure 

    C/C/P 38407722 intestato a                "il Periodico L'Arena di Pola"

     ***

    Siamo anche su Facebook. Associazione Italiani di Pola e Istria - Libero Comune di Pola in Esilio
    Diventiamo amici.

    ***

    ELEZIONI dell' 11 giugno 2017

    Sindaco/Presidente:
    Tito Sidari
    Vice: Maria Rita Cosliani
    Direttore dell'Arena di Pola: Viviana Facchinetti

     (l'organigramma completo nella sezione
    Chi siamo")