LA RELAZIONE DEL SINDACO

Attività del Consiglio Comunale
Attività svolte dal giugno 2010 al giugno 2011
Progetti di finanziamenti con i fondi statali
Rapporti di collaborazione con la Comunità degli italiani di Pola
Rapporti con le Associazioni consorelle
Rendiconto di bilancio
Iniziative in corso

Speciale Raduno

1. Premessa

L’Assemblea Generale tenuta a Montegrotto 12 giugno 2010 aveva dato mandato al Consiglio Comunale (CC) di esaminare la possibilità di organizzare il raduno 2011 a Pola in collaborazione con la locale Comunità degli Italiani e di prendere i necessari contatti per la collocazione di una targa ricordo del restauro dei monumenti di Pola danneggiati dai bombardamenti alleati (Tempio di Augusto, Navata del Duomo e del chiostro del Convento di San Francesco), effettuato prima del nostro esodo dal prof. Mirabella Roberti e dai suoi collaboratori.

Due altri obiettivi principali erano stati individuati dal CC per il 2010/2011:

- la diffusione nelle scuole nazionali di un programma di corretta informazione sull’esodo degli italiani d’Istria e sulla tragedia delle foibe con la realizzazione di un DVD tratto dall’opera di Bruno Carra "La Cisterna" con una maggior partecipazione dei nostri associati alle celebrazioni del Giorno del Ricordo;

- dare maggior visibilità e promuovere la partecipazione degli esuli da Pola alle celebrazioni a ricordo delle Vittime di Vergarolla e in occasione della giornata dei Defunti.

2. Attività del Consiglio Comunale

Nel corso dell’anno, il CC si è riunito 3 volte, la percentuale dei Consiglieri assenti giustificati alle singole riunioni è risultata inferiore al 10% degli aventi diritto.

L’incarico della gestione, manutenzione e aggiornamento dei contenuti del sito internet "www.arenadipola.it" è stato assegnato al Consigliere Rita Cosliani.

Al Consigliere Paolo Radivo è stato assegnato l’incarico di curare i rapporti con la Stampa locale e nazionale, di redigere e inviare eventuali "Comunicati Stampa" con la collaborazione di R. Cosliani e L. Sidari.

3. Attività svolte dal giugno 2010 al giugno 2011

Gli Assessori ed i Consiglieri hanno partecipato a nome del Libero Comune di Pola in Esilio a incontri con le Autorità e in particolare al tavolo con il Ministero dell’Istruzione (MIUR) per le attività rivolte ai rapporti con le scuole e con il Dipartimento per il Coordinamento Amministrativo della Presidenza del Consiglio dei ministri per le "Norme sulla compilazione di documenti rilasciati a cittadini italiani nati in Comuni ceduti dall’Italia ad altri Stati in base al Trattato di pace" (C. Pavesi) e ad altre numerose manifestazioni riguardanti i temi di nostro interesse; tra i più significativi:

– 18 agosto 2010: celebrazione a Pola dell’Anniversario della strage di Vergarolla, dedicata alla memoria del dott. G. Micheletti, per il Suo comportamento nei giorni della tragedia (1946). Alla celebrazione hanno preso parte il rappresentante del Consolato Generale d’Italia a Fiume, le Autorità locali, i Consiglieri del LCPE; particolarmente numerosa la partecipazione di esuli polesani provenienti da varie regioni italiane e della popolazione locale. Dopo la S. Messa officiata in italiano ed accompagnata dal locale Coro Mariani si è proceduto con la posa delle corone di fiori sul cippo che ricorda la Vittime e con gli interventi da parte delle rappresentanze della Comunità degli Italiani di Pola, del Consolato Generale d’Italia a Fiume e del rappresentante degli esuli da Pola. A conclusione della cerimonia il coro polese "Lino Mariani", schierato dietro al cippo, ha intonato un "Requiem" in memoria delle Vittime.

Al pomeriggio una rappresentanza degli esuli insieme a polesani residenti a Pola si è recata in mesto pellegrinaggio alla Foiba di Vines. In commosso raccoglimento davanti all’imboccatura della Foiba sono state lette preghiere composte per l’occasione e, in un’atmosfera di forte commozione, nella voragine sono stati lanciati fiori in onore delle Vittime.

Una dettagliata relazione sulla celebrazione e sul pellegrinaggio a Vines è stata pubblicata su "L’Arena di Pola".

– Il 2 novembre 2010: celebrazione a Pola del Giorno dei Defunti con un’ampia e numerosa partecipazione di esuli polesani provenienti da varie regioni italiane, della popolazione locale e di quasi tutti i Consiglieri del LCPE. Erano presenti anche il Console Generale d’Italia a Fiume, dott. F. Rustico, e la rappresentanza delle Autorità locali. Dopo la S. Messa officiata in lingua italiana dal "polesano" Don Desiderio Staver, tutti i presenti, dopo essere rimasti in raccoglimento di fronte al cippo che ricorda le Vittime di Vergarolla, si sono recati al Cimitero di Marina per l’omaggio e la posa delle corone sul cippo e il Famedio che ricordano rispettivamente la sepoltura di Nazario Sauro ed i soldati italiani Caduti in guerra. Da qui, tutti si sono trasferiti al Cimitero Comunale sostando e deponendo adeguate corone votive sulle 3 tombe che ricordano i deputati morti in campo di concentramento durante il primo conflitto mondiale, la Medaglia d’Oro Bombig e la Famiglia Saccon, nella quale si trovano i resti di molte vittime della tragedia di Vergarolla. Il coro polese "Lino Mariani" ha intonato canti adeguati sulle diverse tombe ed un "Requiem" su quella della Famiglia Saccon.

– Consiglieri dell’LCPE hanno tenuto corsi sulla storia dell’Istria, Fiume e Dalmazia all’UTE (Università di Sesto S. Giovanni). Sono intervenuti su invito in occasione di ricorrenze nazionali e in manifestazioni organizzate da diverse scuole della Provincia di Milano. Per il Giorno del Ricordo, molti nostri Associati sono stati invitati a parlare a scolaresche e manifestazioni ufficiali.

– Nel corso dell’anno, nostri rappresentanti hanno partecipato attivamente alle varie riunioni convocate dal MIUR, a Roma, per discutere sulle possibili iniziative per una corretta informazione su foibe ed esodo nel corso del prossimo anno scolastico. Il LCPE ha consegnato al dott. Lo Bello copia del DVD "La Cisterna – L’esodo degli italiani d’Istria attraverso le parole dei suoi testimoni", un CD con il testo e le immagini delle linee guida per la presentazione nelle scuole del DVD ed il testo di una Tesina intitolata "L’esodo dimenticato – La guerra è la lezione della storia che i popoli non ricordano mai abbastanza" preparata dalla studentessa Erica Cortese del Liceo Scientifico Statale "L. Lanfranconi" di Genova. In particolare sono state fatte presenti le difficoltà che si incontrano nei contatti diretti con le Autorità scolastiche locali. Per agevolare i contatti con le Autorità Scolastiche, è stata richiesta una lettera di accreditamento. La Direzione Generale per gli Ordinamenti scolastici e per l’Autonomia Scolastica del MIUR, nella persona del dott. Lo Bello, ha accolto il suggerimento e comunicato, con apposita circolare, a tutti i responsabili locali dell’organizzazione scolastica i nominative delle Associazioni degli Esuli alle quali rivolgersi per diffondere e promuovere nelle scuole, in occasione del prossimo Giorno del Ricordo, le tematiche relative al confine orientale. Facendo riferimento a questa Circolare il LCPE ha inviato ad oltre 230 organizzazioni scolastiche regionali e Provinciali il DVD "La Cisterna" e il CD con le linee guida per la sua presentazione con la copia della tesina di Erica Cortese. Su richiesta specifica delle singole scuole sono state inviate, in seguito, a titolo gratuito, oltre 80 ulteriori copie di tutta la precedente documentazione; si tratta di scuole di ogni ordine e grado in tutto il territorio nazionale.

– Il Presidente dell’Associazione è stato invitato alla tavola rotonda sul futuro dei nostri sodalizi, svoltasi a Trieste il 17 settembre 2010 nell’ambito delle manifestazioni della "Bancarella". La nostra Associazione ha proposto la promozione di studi storici ad ampio respiro con progetti comuni da finanziare con i fondi previsti dalla legge 296/2006 e seg., con quote che ognuna dovrebbe versare secondo le proprie disponibilità.

– 10 ottobre 2010, 19 novembre 2010, 23 febbraio 2011 (Seminario), 05 aprile 2011: Roma, MIUR, Riunioni Gruppo di Lavoro "Istria Fiume e Dalmazia" (C. Pavesi).

– 14-15 ottobre 2010: incontro con i rappresentanti della CI di Pola in vista dell’organizzazione a Pola del prossimo raduno dell’Associazione (Benco e Mazzaroli).

– Su iniziativa dei Consiglieri Mazzaroli e Palermo, domenica 19 settembre 2010 a Cella di Varzi (Pavia) si è svolta la cerimonia per la donazione della Bandi era dell’Istria al Tempio della Fraternità. Il discorso del Direttore dell’"Arena" S. Mazzaroli è stato apprezzato da tutti i numerosi presenti, molti dei quali esuli da Pola.

– Dal 7 al 9 dicembre 2010, organizzato da R. Giorgini, si è tenuto a S. Daniele del Friuli l’annuale incontro dell’Ultima Mularia di Pola.

– 21-22 gennaio 2011: Incontro con S.E. Mons. E. Ravignani a Trieste, con i rappresentanti della CI di Pola sull’organizzazione del prossimo raduno e visita di cortesia al neo insediato Console Generale d’Italia a Fiume, dott. R. Cianfarani. (Benco e Mazzaroli).

– 27 gennaio 2011: Conferenza di S. Mazzaroli su invito dell’Associazione "Amici Triestini" di Milano.

– 10 febbraio 2011: Roma, partecipazione alla commemorazione fatta al Quirinale dal Presidente della Repubblica on. G. Napolitano (Benco).

– 15 aprile 2011: Pola, incontro con i rappresentanti della CI sullo stato di avanzamento dell’organizzazione del Raduno nazionale di giugno (Benco, Mazzaroli, Palermo).

– 5 maggio 2011: Roma, partecipazione alla riunione tecnica a palazzo Chigi sulla Direttiva: "Norme sulla compilazione di documenti rilasciati a cittadini italiani nati in Comuni ceduti dall’Italia ad altri Stati in base al Trattato di pace" (C. Pavesi).

– Circa le attività culturali, si è dato corso, con la tradizionale cadenza mensile, alla pubblicazione del giornale "L’Arena di Pola". Sono stati pubblicati e distribuiti come inserti al giornale: copia della tesina "L’esodo dimenticato – La guerra è la lezione della storia che i popoli non ricordano mai abbastanza" preparata dalla studentessa Erica Cortese e la pubblicazione "1961-1970: 10 anni di pagine scelte" dell’"Arena di Pola".

– Prosegue il lavoro per l’informatizzazione dell’archivio di tutti i numeri dell’"Arena di Pola", pubblicati con varia cadenza sin dal luglio 1945. Il relativo progetto ha subito un inatteso ritardo dovuto a difficoltà finanziarie (mancato finanziamento dell’ultima parte del progetto).

– Nel corso dell’anno sono state effettuate numerose presentazioni del documentario "La Cisterna" in varie città d’Italia, anche su canali televisivi, e molteplici seminari d’informazione nelle scuole e in aule comunali in varie regioni italiane da parte di nostri soci, che l’Associazione ringrazia per la loro disponibilità.

4. Progetti di finanziamento con i fondi statali ex legge 296/2006 e succ. agg. - Anno 2010

Il LCPE ha presentato la richiesta di finanziamento per i seguenti 4 Progetti:

Progetto n. 1: Spese per la pubblicazione del periodico mensile "L’Arena di Pola", organo di stampa dell’Associazione, per l’anno 2010.

Progetto n. 2: Completamento dell’informatizzazione del giornale "L’Arena di Pola".

Progetto n. 3: Spese organizzative del 55° raduno nazionale degli esuli da Pola volto a favorire il mantenimento dei contatti culturali degli Esuli con la terra d’origine e con le Comunità degli italiani residenti in Istria nei Comuni di Pola, Valle e Dignano.

Progetto n. 4: Proseguimento del programma d’informazione guidata nelle scuole della Repubblica sulle questioni e problemi del confine orientale (Esodo, Foibe, etc.) con riferimento alla Legge 92 /2004 ed alla Circolare MIUR prot. n. 8879 del 02 dicembre 2010.

Alla riunione per la selezione dei progetti presentati alla Federazione dalle varie Associazioni degli Esuli è stato invitato anche il Presidente del LCPE. I finanziamenti per i progetti presentati sono stati approvati senza riduzioni significative.

5. Rapporti di collaborazione con la CI di Pola

Nel corso dei vari incontri con i rappresentanti della CI di Pola sono stati esaminati e discussi i vari dettagli organizzativi del prossimo Raduno. Il programma definitivo è stato pubblicato sul numero di maggio del nostro giornale. Dai colloqui sono emerse oggettive difficoltà per ottenere in tempo le necessarie autorizzazioni per la posa della targa a ricordo del prof. Mirabella Roberti e dei suoi collaboratori. La nostra Associazione ha inviato al Presidente della Croazia on. prof. Ivo Josipović ed a tutte le maggiori Autorità Croate Statali e Religiose interessate la descrizione della nostra proposta, completa del testo bilingue dell’iscrizione da incidere sulla targa, per tentare di accelerare l’iter autorizzativo, ma, purtroppo, senza tangibili risultati. D’accordo con le Autorità locali, su proposta del Presidente della CI, è stato da noi accettato di collocare nei giorni del raduno nell’Ossario del Cimitero della Marina la targa che ricorda i marinai morti nel naufragio del cacciatorpediniere "Rossarol" (peraltro già parte di un nostro progetto alternativo) e di ritornare all’originario progetto per la targa ricordo del prof. Mirabella Roberti in un secondo momento, facendola precedere da una Giornata di Studio sulla persona e sulle opere dell’insigne maestro dell’archeologia della nostra Regione. La proposta per l’organizzazione congiunta di questa giornata è già stata inviata alla CI.

6. Rapporti con le Associazioni consorelle

I rapporti con le principali Associazioni degli Esuli sono sostanzialmente migliorati. Purtroppo, e non per nostra scelta, i rapporti con l’Unione degli Istriani stanno diventando sempre più difficili. Recentemente, in un incontro voluto dal presidente Lacota e programmato a Mestre (5 marzo 2011, partecipanti Lacota e Neami per l’UI e Benco, Mazzaroli, Sidari, per il LCPE) si erano esaminati problemi sorti su scelte non condivise e preventivamente concordate tra le due Associazioni. A conclusione della riunione era stata concordata di comune accordo una linea di comportamento e di mutua informazione tra le due Associazioni, in particolare su argomenti ed iniziative non condivisi. Solo pochi giorni dopo il sito della UDI riportava la notizia di una "risoluzione" dell’Assemblea Generale della UDI, formalmente presentata come atto interno dell’Associazione, ma che in effetti era una chiara ed aperta critica all’organizzazione del nostro raduno annuale a Pola. Subito dopo sul loro periodico venne pubblicato e giustamente stigmatizzato un indegno volantino del 10 febbraio 2010 (vecchio di un anno), firmato dal "Partito Socialista dei Lavoratori Croati", corredato senza alcun nesso logico con una fotografia del vicesindaco di Pola e presidente della CI di Pola, importante interlocutore per l’organizzazione del nostro raduno, aggiungendo, nella presentazione, la frase sarcastica e inaccettabile che qui riporto: «A coloro che ciò nonostante sentono ancora e sempre un irresistibile e omerico richiamo dagli ormai stravolti lidi istriani, frequentando dall’altra parte tali sodalizi, non resta che augurare buon appetito e buon raduno (sic!)». Alla mia indignata lettera di protesta, invece di ricevere delle dovute scuse, ho ricevuto la seguente e-mail:

«Egregio prof. Benco,la presente nota solo per confermarle di aver preso atto dei contenuti della sua lettera, e di astenermi da commento o replica di sorta [firmato M. Lacota]».

6. Rendiconto di bilancio

Il bilancio consuntivo al 31 dicembre 2010, approvato dal CC nella sua riunione del 29 gennaio 2011, tiene conto degli impegni finanziari presi per pubblicazioni e iniziative assunte contando su finanziamenti non ancora pervenuti e di impegni programmati in precedenti esercizi il cui finanziamento era stato previsto con coperture spalmate su più anni finanziari. Il Collegio dei Revisori dei Conti ha preso atto della «strategia che il Comune ha dovuto adottare per una gestione conforme alle esigenze indotte dalle ricorrenti strozzature nella tempistica di acquisizione dei contributi statali» ed ha espresso parere favorevole all’approvazione del bilancio.

Lo stato attuale, dopo aver pagato in anticipo le spese di pubblicazione del nostro periodico fino al 31 dicembre 2011, è il seguente:

Conto Corrente Postale euro 22.000,00

Conto Corrente Bancario euro 74.500,00

Cassa Contanti Benco, Mazzaroli, Palermo euro 1.400,00

Totale Fondi: euro 97.900,00

Entrate dai Soci per quote, offerte, necrologi, Contributi Reg. FVG euro 45.000,00

Uscite per costi, progetti e pagamenti diversi euro 43.000,00

Disavanzo attivo euro 2.000,00

Il nostro nuovo Assessore all’amministrazione è a disposizione per eventuali precisazioni ed informazioni più dettagliate sulle singole voci del bilancio. Il bilancio preventivo per l’anno in corso prevede, come di rigore, l’equilibrio tra entrate ed uscite.

6. Iniziative in corso

Oltre alla stampa ed all’informatizzazione dell’"Arena di Pola", il programma di spesa per l’anno in corso prevede:

– La fusione in facsimile e le spese d’installazione della targa a ricordo dei marinai periti nel naufragio del cacciatorpediniere Rossarol. Il posizionamento nel Cimitero della Marina a Pola del calco della targa bronzea oggi inserita nel monumento danneggiato situato nella campagna di Lisignano.

– Le spese organizzative del 55° raduno nazionale.

– La ripitturazione della targa posta dal LCPE al "Vittoriale degli Italiani" (Gardone - BS).

– Il posizionamento di una targa ricordo al Cimitero di La Spezia in memoria delle centinaia di esuli ivi sepolti (ospitati nella Caserma "Ugo Botti" al momento dell’esodo).

– Le spese organizzative per l’organizzazione di una giornata di studio dedicata a "Mirabella Roberti, l’uomo e lo scienziato" e la collocazione a Pola della lapide bilingue, già in precedenza approvata, in memoria dei restauratori del Tempio di Augusto, del Duomo e del Convento di San Francesco (in collaborazione con la CI).

7. Conclusioni

Mi auguro che questo Consiglio continui a lavorare in armonia con obbiettivi e programmi condivisi dall’Assemblea. Il CC si aspetta da Voi collaborazione, suggerimenti e fattive proposte. Ancora una volta invito tutti i giovani che hanno a cuore le nostre idee ed i nostri ideali a farsi avanti per lavorare insieme per il futuro della nostra Associazione.

Il Sindaco del LCPE

Argeo Benco

Pola ,17 giugno 2011

  • Notizie Importanti

     

    5 x 1000  90068810325

     

    ARCHIVIO STORICO ARENA DI POLA

    TUTTI GLI ARTICOLI
    DAL 1948 AL 2009

    www.arenadipola.com

      RECAPITI 
    "Associazione Italiani di Pola e Istria-Libero Comune di Pola in Esilio" AIPI-LCPE

    - informatico:
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    cellulare +39 388 8580593.

    - postale:
    c/o Tipografia Art Group S.r.l.
    via Malaspina 1
    34147 TRIESTE

    ***
    Quota associativa annuale, che dà diritto a ricevere L'ARENA DI POLA, euro 35,00 a mezzo bonifico bancario intestato a:
    Associazione Italiani di Pola e Istria-Libero Comune di Pola in Esilio (AIPI-LCPE)
    IBAN dell’UniCredit Agenzia Milano P.zle Loreto
    IT 51 I 02008 01622000010056393
    BIC UNCRITM1222.

    oppure 

    C/C/P 38407722 intestato a "il Periodico L'Arena di Pola"

     ***

    Siamo anche su Facebook. Associazione Italiani di Pola e Istria - Libero Comune di Pola in Esilio
    Diventiamo amici.

    ***

    Dalle elezioni dell' 11 giugno 2017

     Sindaco/Presidente:
    Tito Sidari
    Vice: Maria Rita Cosliani
    Direttore dell'Arena di Pola: Viviana Facchinetti

     (l'organigramma completo nella sezione
    Chi siamo")