La neo insediata ambasciatrice Emanuela D'Alessandro a Pola

Il nostro direttore Silvio Mazzaroli è stato invitato dalla Comunità degli Italiani di Pola in occasione del primo incontro della neo insediata Ambasciatrice, Emanuela D’Alessandro, con i nostri connazionali. Erano presenti, tra gli altri, il Console Cianfarani, il Console onorario Sosic e Fabrizio e Furio Radin.

Immagine attiva

Il direttore ha così portato il saluto del nostro Sindaco e della nostra Associazione; brevemente illustrato le ragioni delle nostre ripetute presenze a Pola per le tradizionali celebrazioni annuali, ponendo l’accento sul nostro ultimo Raduno; ha rappresentato la nostra decisione di fare a Pola o in Istria i nostri prossimi raduni ed anticipato che nel prossimo mese di maggio saremo nuovamente a Pola per il nostro 56 Raduno che incentreremo sul Convegno dedicato al prof. Mirabella Roberti e per il quale il Vice Sindaco/Presidente Fabrizio Radin ha confermato la sua disponibilità e volontà di collaborare. Ha, da ultimo, espresso la nostra ferma volontà di sostenere la locale Comunità degli Italiani anche in virtù di una nostra sempre più visibile presenza sul territorio.

L’Ambasciatrice ha espresso vivo apprezzamento per il nostro operato e per la nostra Arena che ha detto di conoscere e di condividerne la linea di costruttiva moderazione.

La voce del Popolo del 19/11/11

Prima visita nella Bassa Istria per Emanuela d'Alessandro
con tappe alla Città dell'Arena e Dignano
Italiani a Pola, comunità vivace
L'ambasciatrice disponibile «a conoscere,
capire e supportare» le esigenze della CNI

POLA – Prima visita a Pola e all’Istria per Emanuela d’Alessandro, dall’assunzione della carica di ambasciatore della Repubblica italiana a Zagabria. Una trasferta precoce, che giunge a poco tempo dall’insediamento ed ha lo scopo preciso di fare conoscenza con la realtà minoritaria italiana in penisola. Pertanto il presidente della Comunità degli Italiani di Pola, Fabrizio Radin, ha chiamato a raccolta non solo i massimi esponenti della locale CI, ma anche tutti i rappresentanti delle istituzioni italiane presenti e attive sul territorio municipale, vale a dire scuole, asili, associazioni culturali, biblioteche, Università e vicenconsolato onorario.

Presente all’incontro pure il rappresentante del Libero Comune di Pola in esilio, Silvio Mazzaroli. Un evento protocollare, questo, di circostanza, e tuttavia caloroso e cordiale. L’ambasciatrice d’Alessandro ha dichiarato immediatamente tutta la sua "disponibilità a conoscere, capire e supportare" al fine di continuare a nutrire i buoni rapporti esistenti a tutti i livelli tra le istituzioni italiane del territorio, la sede consolare di Fiume e l’Ambasciata di Zagabria.


PRESENZA SUL TERRITORIO Fabrizio Radin ha fornito le "generalità" della Comunità polese. Quattromilaottocento soci, data della fondazione il 9 dicembre del 1947 (tra breve si festeggerà il 65.esimo anniversario), ristrutturazione e ampliamento della sede nel 1999, ottimi rapporti con la maggioranza croata. Questo per dire che la comunità italiana di Pola è ancora numerosa e vivace, presente anche nelle strutture amministrative municipali e in numerose istituzioni della maggioranza, come nel caso del Dipartimento di studi in lingua italiana dell’Università di Pola, diretto da Elis Deghenghi Olujić, e del Servizio bibliotecario centrale per la Comunità Nazionale Italiana presso la Biblioteca civica di Pola, guidato da Liana Fortunato Diković. L’odierna Società "Dante Alighieri", con in testa Silvana Wruss, ha raccolto il retaggio dell’omonima associazione fondata in città nel 1900.

Un accenno anche all’eccidio di Vergarolla e al successivo esodo in massa degli italiani da Pola nell’intervento di Silvio Mazzaroli, per poi passare alla presentazione della rete scolastica del territorio: gli asili italiani "Rin Tin Tin", la scuola elementare "Dante Alighieri" e la Media Superiore "Dante Alighieri".
Successiva la tappa al municipio per l’incontro con il sindaco Boris Miletić. Nelle dichiarazioni alla stampa che hanno seguito i colloqui è stata ribadita la buona collaborazione tra le istituzioni italiane e l’amministrazione municipale. Quest’ultima vanta tra l’altro due gemellaggi con le città italiane di Imola e di Verona.
L’ambasciatrice d’Alessandro ha ricordato che la lunga tradizione di buon vicinato e gli ottimi rapporti tra i due Paesi sono stati suggellati quest’anno con l’incontro dei presidenti Napolitano e Josipović all’Arena di Pola, incontro di cui il presidente della Repubblica Napolitano conserva tuttora dei bellissimi ricordi.


PALAZZO BRADAMANTE A Dignano la delegazione diplomatica è stata accolta dai presidenti dell’Assemblea e della Giunta della Comunità degli Italiani, rispettivamente Livio Belci e Sandro Manzin alla presenza del vicesindaco Sergio Delton. L’ambasciatrice ha avuto modo di visitare Palazzo Bradamante (la sede comunitaria), conoscere alcuni aspetti della storia della località e sentir nominare alcuni dei suoi personaggi più illustri. L’incontro a Palazzo Bradamante è seguito alla cerimonia di inaugurazione della Rassegna dell’olio d’oliva novello, che ha visto in primo piano l’ambasciatrice e il presidente dell’Unione Italiana, Furio Radin.

Daria Deghenghi

  • Notizie Importanti

     

    5 x 1000  90068810325

     

    ARCHIVIO STORICO ARENA DI POLA

    TUTTI GLI ARTICOLI
    DAL 1948 AL 2009

    www.arenadipola.com

      RECAPITI 
    "Associazione Italiani di Pola e Istria-Libero Comune di Pola in Esilio" AIPI-LCPE

    - informatico:
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    cellulare +39 388 8580593.

    - postale:
    c/o Tipografia Art Group S.r.l.
    via Malaspina 1
    34147 TRIESTE

    ***
    Quota associativa annuale, che dà diritto a ricevere L'ARENA DI POLA, euro 35,00 a mezzo bonifico bancario intestato a:
    Associazione Italiani di Pola e Istria-Libero Comune di Pola in Esilio (AIPI-LCPE)
    IBAN dell’UniCredit Agenzia Milano P.zle Loreto
    IT 51 I 02008 01622000010056393
    BIC UNCRITM1222.

    oppure 

    C/C/P 38407722 intestato a "il Periodico L'Arena di Pola"

     ***

    Siamo anche su Facebook. Associazione Italiani di Pola e Istria - Libero Comune di Pola in Esilio
    Diventiamo amici.

    ***

    Dalle elezioni dell' 11 giugno 2017

     Sindaco/Presidente:
    Tito Sidari
    Vice: Maria Rita Cosliani
    Direttore dell'Arena di Pola: Viviana Facchinetti

     (l'organigramma completo nella sezione
    Chi siamo")